Umberto Eco: come riconoscere il fascismo

Questa settimana una rivista polacca, Wsieci, ha causato forti polemiche pubblicato una copertina con titolo “L’Europa stuprata dall’Islam”, con un’immagine che ricorda molto alla propaganda fascista – una donna bionda avvolta in bandiera UE assalita da mani maschili di carnagione scura. I fascismi di oggi non si presentano (per forza) in camicia nera, per cui spesso si rischia di farli passare per altro – motivo per cui scelgo l’identikit del fascista di Umberto Eco come modo per ricordare lo scrittore scomparso questa notte che da sempre mi sarebbe piaciuto intervistare. Il testo sotto è tratto dal breve saggio Il Fascismo Eterno (Umberto Eco, 1995). 

 

Eco scriveva:  Continue reading

Reportage: Nuovo Cinema “Zvezda”

Pubblicato da TV/portale Vijesti, Osservatorio Balcani e Caucaso

Il 21 novembre, un gruppo di giovani attori e operatori di cultura ha fatto irruzione nel cinema “Zvezda” a Belgrado, chiuso da oltre 7 anni per gettare luce sulla cultura e sugli effetti di una privatizzazione folle che ha visto sparire nel nulla i 14 cinema della società Beograd film, venduti come immobili grazie alle loro posizioni attraenti attraverso la capitale serba.

Interviews with #SEEMF2014 speakers

VIII South East Europe Media Forum (SEEMF), the biggest media conference in Eastern Europe, took place 16-18 October 2014 in Skopje (Macedonia). The event brought together media CEOs, editors-in-chief, leading journalists, civil society representatives, academics and representatives of state institutions from South, East and Central Europe. It was organized by the South East Europe Media Organisation (SEEMO), the Media Program South East Europe of the Konrad-Adenauer-Stiftung (KAS) and the Central European Initiative (CEI).

Free Kissing Flash Mob contro l’omofobia

A few days after one gay couple got bullied and brutally beaten right in the center of Florence just because they were kissing and holding hands, a group of young people decided do show their indignation by organizing a Flash Mob where everyone could kiss freely, gay or straight, men or women, young or old. Here is what it looked like.